mercoledì 3 aprile 2013

29.04.2013: L'ipotesi del male, di Donato Carrisi. E voi siete pronti a fare un nuovo passo nel buio?

Sono quattro anni che aspetto. Quattro anni da quando l'ho conosciuto, quattro anni da quando Il suggeritore mi ha bisbigliato i suoi segreti per la prima volta, rendendomi prigioniero di una paura strisciante. Dell'ossessione. 
L'ho consigliato proprio a tutti – insegnanti, amici, familiari – e colgo l'occasione per consigliarlo anche a voi. Ancora e ancora. Mio padre, dopo la lettura del suo romanzo d'esordio, è un Carrisiano (neologismo inventato da me, non fateci caso: deliro di già...) convinto. Nonostante la cattiveria dei suoi thriller, però, lui con noi è stato piuttosto clemente. Ci ha fatto aspettare tanto prima di poter leggere nuovamente di Mila Vasquez e dei suoi demoni sanguinari, ma in questi anni ci ha regalato altre due perle: Il tribunale delle anime e il romanzo breve La donna dei fiori di carta (la mia recensione qui), pubblicato giusto un anno fa. L'email della Longanesi, appena arrivata, mi dice che manca pochissimo. Il 29 Aprile 2013, Donato Carrisi è pronto a ritornare in grande stile. Siete pronti a fare un passo nel buio...? Io sì: conto ormai i giorni che mi separano dalla nuova scena del crimine. Un telo bianco nasconde nuove vittime. Un cappuccio rosso e un'intrigante copertina nascondono il segreto di un killer inafferrabile. Chi lo aspetta insieme a me? Chi ha letto gli altri romanzi dell'autore?
A presto, un felicissimo M.
 Titolo: L'ipotesi del male
Autore: Donato Carrisi
Editore: Longanesi
Numero di pagine: 432
Prezzo: € 18,60
Data di pubblicazione: 29 Aprile 2013
Sinossi: C’è una sensazione che tutti, prima o poi, abbiamo provato nella nostra vita: il desiderio di scomparire. Di fuggire da tutto. Di lasciarci ogni cosa alle spalle.
Ma c’è qualcuno per cui questa non è una sensazione passeggera. C’è qualcuno che diventa prigioniero di questa sensazione, che diventa poi un’ossessione, e che ne viene divorato, inghiottito. Queste persone spariscono davvero. Spariscono nel buio. Nessuno sa perché. Nessuno sa che fine fanno. E quasi tutti presto se ne dimenticano. Ma se d’improvviso queste persone scomparse... tornassero? E non solo: se tornassero non per riprendere la propria vita, non per riallacciare contatti perduti, non per riannodare i fili di un’esistenza spezzata... Ma tornassero per uccidere? Mila Vasquez ha i segni del buio sulla propria pelle, le ferite che il buio le ha inferto hanno segnato per sempre la sua anima. Forse per questo, è la migliore in quello che fa. E quello che fa è dare la caccia a quelli che tutti hanno dimenticato: gli scomparsi.
E quando gli scomparsi tornano dal buio per uccidere, Mila capisce che per fermare il male deve dargli una forma, deve attribuirgli un senso, deve formulare un’ipotesi convincente, solida, razionale... Un’ipotesi del male. Ma sa anche che è solo quello: un’ipotesi. E che per verificarla non c’è che una soluzione: consegnarsi al buio.

19 commenti:

  1. Ho "Il suggeritore". Non l'ho ancora letto, mea culpa. Dopo le tue parole entusiaste devo rimediare al più presto. Ho qualche libro in attesa di essere letto, ma appena mi libero e ho voglia di un thriller mi butterò su questo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti perdono, Oli :) Anzi, ti invidio un po': ho dovuto aspettare anni per conoscere la fine definitiva della storia, tu potrai avere il sequel già a portata di mano. Guarda il lato positivo!

      Elimina
  2. Purtroppo non ho ancora letto niente di questo autore ma dopo aver letto il tuo post mi è venuta una voglia irresistibile di colmare la lacuna.
    La trama di questo romanzo mi attira tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi assolutamente qualcosa di Donato, Miriam ;) Secondo me, anche il suo recente "La donna dei fiori di carta", che non è un giallo, ti piacerebbe molto!

      Elimina
  3. mai letto nulla di Donato Carrisi..mi attira la trama..mmmm ci penserò..i blog mi stanno rovinando ..ebbene si!!povere le mie finanze:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, Vale: lo riconosco! Noi blogger siamo più malvagi dei killer presenti nei thriller di quest'autore ;)

      Elimina
  4. Mannaggia... anch'io ho già il suggeritore lì che aspetta da quando è uscito. Quindi questo è il seguito... Devo darmi da fare, allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sù, sù... corri a leggerlo! :D

      Elimina
  5. Come te ho letto tutto di Carrisi amando moltissimo Il suggeritore...dunque aspetto con ansia questo romanzo:) appena esce lo compro :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Nico! Tu sì che puoi capirmi ;D

      Elimina
  6. Evviva i Carrisiani! E anche se non mi piacciono i romanzi seriali, questa nuova avventura di Mila chi se la perde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non piacciono nemmeno a me, ma questo non vedo l'ora di iniziarlo. Il primo mi aveva lasciato così scioccato che adesso non vedo l'ora di rincontrare tutti i personaggi!

      Elimina
  7. Carrisi è un grande, ormai ha surclassato anche altri "big" italiani. Il suo ultimo La donna dei fiori di carta mi ha sorpreso tantissimo ed è diventato uno dei miei libri preferiti!
    Complimenti per il blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Dr. Jekyll: hai un nick fantastico!

      Elimina
    2. Ahahah, c'è anche Miss Hyde, con cui gestisco il mio blog! Siamo pazzi!

      Elimina
  8. Non mi sono ancora avvicinata a questo autore ma visto il tuo entusiasmo è ora che mi decido a leggere un suo romanzo :-)

    RispondiElimina
  9. Non vedo l'ora di leggerlo! Adoro tutti i suoi libri, é bravissimo!

    RispondiElimina
  10. Io ho amato il Suggeritore l'ho letto in meno di una settimana ma anche gli altri libri di Donato non sono da meno, ma il primo amore non si scorda mai! Aspetto trepidante la nuova uscita.

    RispondiElimina