giovedì 8 novembre 2018

In pre-ordine dal 12 novembre: Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe

Lunedì ho condiviso con voi annuncio e agitazione. Leggere i vostri commenti mi ha messo il cuore in pace e, abbiate fede, fra una lassa di Filologia da tradurre e qualche altro preparativo da ultimare, prometto di rispondervi uno a uno, piano piano.
Domani mi apriranno le porte sia Pensieri Cannibali con un'intrigante playlist a tema, sia Un libro per amico con un assaggio dell'incipit nella rubrica Chi ben comincia.
Il 12 novembre, invece, il lancio ufficiale previsto per il tardo pomeriggio: una volta online sul sito Bookabook, ve lo ricorderò sui social e con un piccolo banner nella colonna laterale del blog. Vi ho parlato di date, cifre e scadenze. Delle mie immancabili ansie da tenere a freno e del progetto di crowdfounding, gradino poco convenzionale che a tratti spaventa. Resta, a questo punto, la cosa più importante: il romanzo da presentarvi. Con tanto di nota biografica e quarta di copertina, che ritroverete nel mezzo della campagna, e un'immagine promozionale. Essendo la pubblicazione in forse non ho una copertina da diffondere, ma l'editore mi ha dato carta bianca e libero accesso a quell'immenso archivio di scatti che è il sito Unsplash. Avevo in mente un unico dettaglio fondamentale – una lampadina incandescente nel buio – e il tocco magico della mia amica Sara, eccezionale padrona di casa di My Caffè Letterario, ha trasformato poi una semplice foto in una meraviglia. Avrete senz'altro modo di sentirmi parlare qui e lì di Malanotte, di com'è nato, quando o perché. Potrete chiedermi di leggere o sfogliare una bozza del romanzo non appena lo avrò riletto e impaginato – sarà compito di un editor professionista, in caso venga raggiunto il goal dei 250 lettori, ma da perfezionista insicuro quale sono preferisco avere l'ultima parola e, soprattutto, il tempo di tirare di nuovo le fila. Mi eclisso lasciando la parola al mio Milo: un taglio netto del cordone ombelicale. Spero vogliate avere cura di lui. E attraverso di lui, così, anche di me.

| Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe. Cartaceo, € 16.00. Ebook, € 5,99. pp. 280 |

SINOSSI
Cronometro alla mano per lavarsi i denti, i lacci delle Converse a far pendant con gli stati d'animo e corde del bucato su cui sventolano i capolavori di Beethoven. Milo Jenkins, sedici anni, è un virtuoso del pianoforte, ha mille nevrosi e il fantasma di un pesce farfalla per migliore amico. I suoi lunghi silenzi e un candore senza età hanno reso sicura la diagnosi: è affetto da una forma di autismo ad alto funzionamento. Un ragazzo speciale, lo definirebbe qualcuno. Se vivi in una città che somiglia alla cupa Eureka, però, non ci sono parole gentili per un orfano di madre con gli occhiali a fondo di bottiglia, la schiena ricurva sotto il peso dei libri e gli incisivi a zappa. La svolta tanto sperata ha la gonna troppo corta e le occhiaie viola di Iris, forestiera bella come un film di Tim Burton. Sulla tela della loro adolescenza, uno schizzo rosso sangue. Sotto una coltre di foglie secche, cadaveri innocenti. Corre, Milo. Ma verso Iris o lontano da lei? Un diario ritrovato, un'eredità improrogabile, due storie parallele che si incontrano seguendo il filo conduttore della musica. Truce e dolce, Malanotte. Lettera aperta a una cara catastrofe è una fiaba splatter dove i baci hanno un retrogusto segreto e tra sogno e delirio, amore e morte, non c'è grado di separazione.

L'AUTORE 
Michele Del Vecchio (Palermo,1994) nasce su un'isola, passa le estati della sua infanzia all'ombra del Vesuvio e a otto anni si trasferisce nella regione che, stando a torto alla pagina Facebook, non esiste. Vive tra Termoli e Pescara con quel che resta della sua famiglia e l'irresistibile Ciro, un tigrato europeo che odia tutti e in cui spera fermamente di reincarnarsi in un’altra vita. Fondatore nel 2012 del blog Diario di una dipendenza e plurifinalista ai Macchianera Internet Awards nella categoria Miglior sito letterario, sta lavorando a una tesi magistrale in Letteratura teatrale italiana.

24 commenti:

  1. Eccomi. Stavolta per prima! Avrò cura della tua creatura ;)

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di vedere Milo spiccare il volo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Servono giusto le ali e un po' di fortuna. Come vada vada, ti devo tanto!

      Elimina
  3. Sembra molto interessante! La curiosità a questo punto è aumentata tantissimo!
    Ps. Non sapevo avessi origini siciliane :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nato e cresciuto, ma figlio di genitori campani. Insomma, leghisti fuggite via. 😆

      Elimina
  4. Super curiosa! Non vedo l'ora di scoprire di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mistero si subodora appena ma, credimi, quello non manca. Sono pur sempre un kinghiano.

      Elimina
  5. Delle sinossi di solito leggo poche righe, troppa paura di sapere troppo, di rovinarmi la sorpresa. Aspetterò quindi il 12 novembre per fare il mio ordine e per poter così leggere tutto (perchè le 250 copie, su, le supererai!). Caso vuole che caschi proprio nel mio periodo lettura italiano, ti metto già in lista (che bello poterlo dire :) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Lisa!
      Spero di non deluderti. Teen, sì, ma atipico (anzi, Atypical).😉

      Elimina
  6. Ti metto cuori anche qui <3 <3 <3 Non vedo l'ora di conoscere Milo.
    PS. Ciro superstar!

    RispondiElimina
  7. Anche io non vedo l'ora di leggere Malanotte e sono certa che avrai il successo che meriti, perché ti stimiamo in tantissimi! Congratulazioni Michele!

    RispondiElimina
  8. ❤️❤️❤️❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  9. Mi fido del tuo talento! Prenoterò Malanotte e finalmente conoscerò Milo e il suo migliore amico, il fantasma di un pesce farfalla. Mi sono già entrambi supersimpatici :)

    RispondiElimina
  10. Molto interessante già la trama *o* attendo con ansia di saperne di più... e nel frattempo vado a recuperarmi l'incipit!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che Milo ti stia simpatico e, perché no, che i misteri di Eureka ti turbino un po'. 😊

      Elimina
  11. Ora che la playlist è finalmente on air, non resta che aspettare che vada online anche il link per il pre-ordine.
    Daje! :)

    RispondiElimina