lunedì 8 gennaio 2018

Blogversary | Sei anni

Sei anni. (Ieri.)
Quando un bambino comincia le elementari.
Quando ho imparato a leggere e scrivere.
Quando il liceo finisce, e il primo anno senza – la sveglia alle sette, i sorrisi della compagna di banco, i trucioli sulla fòrmica azzurrina – ci si sente soli e sperduti.
Quando un blogger – dipendente sì, ma troppo dagli altri, troppo da queste vacanze che lasciano in giro ghirlande e tristezza, tappi di vecchio spumante – sente di non sapersi godere niente, nemmeno la sua festa.
Sarà l'amarezza che non mi scollo di dosso, gli strascichi di due anni fa.
Sarà che, questa volta, mi è difficile raccontarmi in una lista di cose belle per dire che tutto passa, che poi sto meglio anch'io – una c'è stata, c'è, così bella da credere di meritarla a giorni alterni. 
Sarà che ho questa cosa, dentro, in ballo, che mi rende stanco e irrequieto. Sempre in dubbio. Neanche con un libro in mano, davanti a un film, pare di trovare più pace. Che quest'anno – non in un post di compleanno, ma in un augurio per me e per voi – ce ne porti almeno un po'.
Di persone, di libri, di film che restano.
Scusate.
Grazie, perché scegliete me.
Anche quando a dormire, a fantasticare, non restano che Ryan Gosling e Emma Stone lassù, in un header fuori stagione. Diamo la colpa all'influenza, al raffreddore, per questa pagina di caro diario che in fondo suona un po' brutta. Non badate a una voce roca che avrebbe voluto dirvi di meglio. Domani, magari, mi ritorna in gola. E potremo cantare i folli e i sognatori, e tanti auguri a me.
Sei anni. (Ieri.)

37 commenti:

  1. Che dire, caro Mr Ink!? Felice blogversary :)
    Leggerti è un estremo piacere per cui continua così, resta quello di sempre che a restare come si è non si sbaglia mai!
    Auguri!!!

    RispondiElimina
  2. Auguri e buon blog compleanno! ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Cassidy! Se non sbaglio, siamo anche vicini di giorno. ;)

      Elimina
  3. Ci piaci anche perché sei così, a volte, malinconico e un po' dolorante. Buon anniversario e buon anno, sperando in tempi migliori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Santi voi, Tessa, che mi sopportate.

      Elimina
  4. Tanti auguri e buon anniversario :)

    RispondiElimina
  5. Tantissimi auguri. Sei anni, tanta roba! Mi spiace per l'amarezza, per la stanchezza e per i dubbi. Però sono contenta per la cosa bella!!! Ricomincia da lì, che possa portare altre cose belle. :)

    RispondiElimina
  6. Wao.
    Auguroni di buon blogcompleanno.
    Vorrei poter dire anche io, questa volta, che vivo una cosa così bella da meritarla a giorni alterni :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorni alterni, per tipi malinconici e un po' dolorante, come dice Tessa, pure va bene.
      Grazie, Miki!

      Elimina
  7. Posso solo dire Buon Blogcompleanno e tanti di questi giorni ;)

    RispondiElimina
  8. Complimenti per il traguardo e in questi giorni guarda alla cosa bella, che a guardar le brutte poi si pensa ci siano solo quelle.
    Auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto tutto, Stefania. Perfettamente ragione.
      Grazie!

      Elimina
  9. Pat..pat...(rumore di pacca sulla spalla) ...scusa ma non posso fare molto di più..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pat pat, Beatrix, va benone. ;)

      Elimina
  10. Non mi faccio mai vedere, ma ti leggo sempre. Anche quando parli di libri che non conosco e che forse non leggerò mai, e sei uno degli unici. Amo il tuo stile e non posso far altro che farti i complimenti e tanti auguroni!
    Spero vivamente che riuscirai a ritrovare quella pace di cui parli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Daniele! Dico sempre che tengo tanto tanto anche a voi, lettori silenziosi.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  11. Buon anniversario. :)
    Guardare al bicchiere mezzo pieno, spesso, è più utile è confortante di quanto si pensi.
    Auguri anche per tutto il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono il tipo che lo guarda mezzo infranto purtroppo, ormai mi conoscerai, ma concentriamoci a cambiare prospettiva.
      Doppiamente grazie, Cecilia. :)

      Elimina
  12. Auguroni!
    Bellissimo post. :-)

    RispondiElimina
  13. Felice Blogversary!
    Bellissime parole (come sempre, d'altra parte), in cui mi ci ritrovo particolarmente visto che anche io sto vivendo un periodo un po' così...guardiamo alle cose belle, che ci salvano :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci salvano, Chiara, sì.
      Torniamo a raccontarcele presto, con meno amarezza. :)

      Elimina
  14. Su Mik schiarisciti quella voce roca ;)
    Sei uno dei pochi fili che mi tiene legata ancora a questo "mondo". Ultimamente leggo (sia i libri che i tuoi post) in silenzio, ma spero di ritrovare l'entusiasmo per riprendere in mano questa passione! Confido in te :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao, Sara! Come stai?
      Confido anch'io in te, allora. Ritroviamoci, riproviamoci. :)

      Elimina
  15. Buon bloggheanno, anche se mi spiace sia un po' triste.
    Però se c'è una cosa bella, chissene del resto. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non farci caso, Marco, io sono un tristone di mio.
      Però passa, anche questo a giorni alterni. ;)

      Elimina
  16. Siamo coetanei, o quasi, e certa malinconia post feste la conosco bene, non posso quindi che augurarti altra magia, altri sogni, altre splendide pagine da leggere e visioni da intervallare. Il 2018 promette bene, su ;)

    RispondiElimina
  17. Buon blogcompleanno! La tristezza è meglio viverla fino in fondo per poi darsi una spinta e tornare su. Verso il sole.
    Ciao da Lea

    RispondiElimina
  18. Ciao Mik! Innanzi tutto tanti auguri per il blogversary :)
    Mi dispiace sentirti così stanco, ma ti capisco, mi sono sentita a terra – a giorni alterni – per anni ed a tratti capita ancora. Nei momenti peggiori, ripetiti che è soltanto una fase e che in quanto tale passerà – perché tutto passa, prima o poi. Nel mentre spero che il tuo blog sia un rifugio, un appiglio nel caos che spesso è la vita, così come a volte lo è il mio per me. Capita che mi impigrisco coi commenti, ma ti leggo sempre, e trovo che la tua voce sia sempre riconoscibile in mezzo alla magma di parole che galleggiano nel web. Spero che il 2018 sappia sorprenderti, darti qualche ventata di freschezza, un rinnovato entusiasmo verso una cosa qualsiasi.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. Vorrei dirti molto di più ma sintetizzo:ti capisco.
    Auguri, non smettere mai di sperare

    RispondiElimina
  20. Considerato com'è finito il 2017 e cominciato il 2018 posso dire: ti sono vicina e comprendo.
    Temo di sperare nell'ottimismo, francamente, però ti faccio gli auguri per i sei anni! :)

    RispondiElimina
  21. Michele, buon blogversario! Mi hai ricordato che tra poco ci sarà anche il mio... cavoli e dire che sembra ieri che abbiamo aperto :)
    Per quel che può valere, non sai quanto ti capisco per l’amarezza, ma come sempre... testa alta e carry on!

    RispondiElimina
  22. Volevo scriverti un commentone, però mi sono impallata dopo due righe, perciò sarò breve: auguri! E' sempre bello leggerti e spero che per il tuo prossimo blogversary il tono delle tue parole possa cambiare (ricordo che anche lo scorso anno scrivesti un post così malinconico!). :)

    RispondiElimina