sabato 21 settembre 2013

Blogtour: Forte come l'onda è il mio amore, di Francesco Zingoni. Terza Tappa.

Quasi un anno fa leggevo Forte come l'onda è il mio amore, un romanzo che sarebbe finito ai primissimi posti delle migliori letture del 2012, accanto agli ultimi capolavori di J.K Rowling e Stephen King. Quasi un anno fa, della storia e del suo fantastico autore, scrivevo questo: “Zingoni mi ha portato alla deriva, lontanissimo dal mondo e dalla riva. Tra un kolossal hollywoodiano, una melodia new wave, un concerto suonato negli anni ruggenti di Woodstock e un visionario film di Terrence Malick, l'opera prima di Francesco Zingoni è un esordio che gareggia per la perfezione.” Quasi un anno fa recensivo questo romanzo, pubblicato dalla Fazi Editore dopo una piccola Odissea, e, di lì a poco, avrei visto amici e colleghi blogger scrivere pensieri perfettamente in linea con i miei, con parole diverse, ma con lo stesso, identico entusiasmo. 
Come potevo dire di no, quando Monica e Alessia mi hanno proposto di ospitare la terza tappa del blogtour ad esso dedicato? Volevo parlarne ancora e volevo che un fortunato  avesse la possibilità di vincere un copia di questo gioiello di libro – pieno di poesia, intrecci sontuosi, colpi di scena spiazzanti, acque gelide e correnti tiepide. Pieno d'amore. Giovedì, su Books Land (qui), Monica ha ospitato la prima parte dell'intervista; ieri, su Il profumo dei libri (qui), Alessia ha intrattenuto i suoi lettori con un'altra serie di domande e risposte, a cui il gentile e disponibile Francesco ha risposta nella maniera originale e completa che gli è sempre propria. Oggi, invece, a me tocca ospitare la terza tappa del tour: l'ultima prima del giveaway finale, che ospiteremo tutti e tre sui nostri blog domani, 22 Settembre. L'autore, questa volta, ci parla della colonna sonora del suo romanzo d'esordio. Quindi – è il caso di dirlo – buona lettura e buon ascolto. Anzi, buon viaggio. La parola al nostro Francesco...
Innanzitutto, grazie per l'idea della playlist! Mi ha dato il coraggio, dopo un anno, di riaprire il mio romanzo. Poi la musica è il mio argomento di conversazione preferito, potrei andare avanti per ore. Quindi, per non dilungarmi troppo, ho deciso che sarà una playlist un po' particolare: ho scelto solo due canzoni. Delle altre, mi limito a dire che sono tutte legate a un genere particolare: la strana legge emotiva che ci fa amare per sempre la musica dell'adolescenza, mi ha fatto riempire questo libro di grunge. Erano i primi anni '90, e noi (Demian e io) eravamo appunto due (stupidi) adolescenti. 

  - 1 - "Cogli una canzone, e canta una gialla nettarina Fai un bagno, io berrò l'acqua che lascerai". La prima canzone che ho scelto è il cuore stesso del libro. Restando sull'adolescenza, il suo ritornello rappresenta l'anello che tiene saldamente unita quell'età caotica con la mia vita da adulto. C'è un verso bellissimo in quel ritornello. Qualcosa che può sembrare solo una sciocca promessa d'amore tra due ragazzini. E invece, vent'anni dopo, quel verso resta ancora la verità più grande della mia vita.
"Se tu dovessi morire prima di me chiedi se puoi portare un amico." La canzone è "Still Remains", e loro sono gli Stone Temple Pilots.

   
- 2 - La seconda canzone l'ho scelta perché vorrei raccontare dell'uomo che la cantava. La sua storia è poco nota, nonostante la fama raggiunta dal suo gruppo: gli Alice in Chains, una delle icone del grunge. Il suo suicidio non ha avuto lo stesso clamore di quello di Kurt Cobain. A differenza di Kurt Cobain, il suo fu un lento suicidio d'amore. Lui si chiama Layne Staley. Ha un voce unica e una sensibilità che sfiora il patologico. E quando il successo lo travolge, la sua indole autodistruttiva prende il sopravvento. Ma non è un atteggiamento costruito, non lo fa per lo spettacolo. Tra le tante donne che attraversano la sua vita ce n'è una speciale, che forse può salvarlo. Si chiama Demri Lara Parrot. L'unica che Layne ama davvero. Ma il loro sogno dura poco. Il 29 ottobre 1996, a ventisette anni, Demri muore per un'endocardite batterica. Layne non regge più. Lascia la sua carriera all'apice del successo, azzera le uscite in pubblico. Si rinchiude nel suo appartamento di Seattle, dove vegeta per quasi sei anni, incapace di reagire al dolore, estraniato da tutti e tutto. Il 19 aprile 2002 viene trovato senza vita, il corpo tumefatto. E' morto due settimane prima, un'overdose di speedball. La canzone è "Nutshell", degli Alice in Chains. Una nota sul video: è incompleto. Ho scelto proprio questo, tra i tanti disponibili su YouTube, perchè a un certo punto compare una foto di Layne e Demri che si baciano. La trovo commovente.


- 3 - Ok, ho barato. In realtà nella playlist ci ho messo tre brani. Solo che il terzo non è una canzone, ma un poesia. Ogni volta che ammiro un paesaggio particolarmente suggestivo e selvaggio, chissà perchè, questa poesia irrimediabilmente mi risuona in testa. Ma lascio dire ogni cosa ai suoi meravigliosi versi. Fotografata direttamente dal mio libro (sperando che Dylan Thomas non si rivolti nella tomba), questa è "Distesi sulla sabbia".
PS. Ringraziando ancora Francesco e tutti coloro che prenderanno parte a questa preziosa iniziativa, vi lascio un bannerino che ho creato per il Blogtour: se volete, siete liberissimi di esporlo sui vostri blog o sulle vostre piattaforme. Un abbraccio a tutti, e a domani, M.

28 commenti:

  1. Oddio, la canzone degli Alice in Chains mi ha commosso e mi sono messa a piangere, in parte proprio per la descrizione che Francesco ha scritto prima della canzone, bellissima e storia tristissima.
    Ed è bellissimo vedere come Francesco sia legato alla musica, così come è legato al suo romanzo.
    Bellissimo!!!

    RispondiElimina
  2. Ho atteso questa terza puntata con trepidazione e non mi sbagliavo, sapevo che sarebbe stata splendida!!!!
    L'ho già scritto sul blog di Monica, poi su quello di Alessia ed ora voglio ribadirlo anche sul tuo Mik: grazie per questa meravigliosa intervista che ci avete regalato, grazie per il modo in cui sui vostri blog mettete il cuore in tutto quello che scrivete! Rappresentate tutto quello che noi blogger vorremmo essere: i messaggeri delle emozioni che le nostre anime provano quando facciamo la cosa che forse ci riesce meglio...leggere!
    Non ho letto il libro di Francesco ma da questa intervista sono sicura che anche lui sia un creatore indiscutibile di queste emozioni!! GRAZIEEEEEE!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniii! Questo è il libro che fa per te.
      Ti faccio un immenso in bocca al lupo per domani, ma, in caso negativo, ti consiglio di prenderlo ugualmente. Non te ne pentirai nemmeno un po'.

      Elimina
    2. era già in wish list da prima di questo tour quindi sicuramente sarà uno dei miei prossimi acquisti!!! hihihihhihihihihi ;)

      Elimina
  3. Mi piace l'idea della playlist. Che bella idea avuto avuto con questo blogtour Mik, complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento, Gio. Questo sì che è un libro che merita ;)

      Elimina
  4. *__________*
    Ho amato questo libro e lo sai! Grazie per avermelo consigliato Mik!! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piacere, Frannie *-*
      Credo che, entro la fine dell'anno, lo rileggerò.

      Elimina
  5. Non conoscevo le canzoni... davvero due scelte interessanti :3
    Adorabile questo blogtour comunque! Siete stati un fantastico quartetto, complimenti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io, Denise. Ma sono decisamente bellissime!
      E' stata una bellissima esperienza :3

      Elimina
  6. Nutshell è effettivamente commuovente, con quel bacio e la storia che si porta dietro.
    Ho apprezzato questo blogtour in toto, per la poesia con cui Francesco Zingoni risponde alle domande, per il modo appassionato con cui descrive ciò che ama fare. Questo post è meraviglioso perché si uniscono due cose che in realtà sono molto legate: la lettura e la musica.
    C'è chi ha bisogno del silenzio per leggere, ma è anche vero che la musica fa da colonna sonora a qualsiasi cosa, e una canzone può enfatizzare una scena, un'intero libro e aggiungere significati che prima non si erano colti.
    La voglia di leggere questo libro cresce esponenzialmente grazie alla conoscenza dell'autore che, devo ammetterlo, mi piace proprio :D
    Bel blogtour ragazzi/e, davvero!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te, Sonia ^^ Sono sicuro che lo amerai.
      Il contrario sarebbe impossibile!

      Elimina
  7. Lo scorso dicembre proprio qui ho letto la prima recensione al mio libro... Ci sono rimasto secco, davvero, credo di aver perso un paio di battiti cardiaci... E ora questo... sono felice che non ti sei dimenticato questa storia. Non so più che dire, se non un: grazie Mik, se un mito!

    RispondiElimina
  8. Ciao Mr Ink :) Sn nuova di qui...
    Piacere di conoscerti :)
    L'anno scorso mi sn imbattuta casualmente sul tuo blog. Ho letto qualche tua splendida recensione e da allora, ti ho sempre seguito in sordina. :D
    Tuttavia di recente, ho creato il mio account Google e, poiché frequento il tuo blog assiduamente, ho pensato di aggiungermi come lettrice fissa :)
    Nn partecipo al giveway di Forte come l'onda è il mio amore, perché il romanzo di Falconi l'acquistai di getto dopo ke lessi la tua bellissima recensione :) Come te, ho amato tutto di questo libro. E da allora, è divenuto uno dei miei tanti romanzi preferiti :)
    Complimenti x il blog e x la tua straordinaria abilità di scrittura :)
    Buona serata e buone letture :)
    Gresi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Gresi! Piacere mio :)
      Benvenuta e buona permanenza ^^

      Elimina
  9. Che dire.... trovo veramente stupende queste canzoni così come la poesia! Questo blog tour è stato veramente fenomenale! Grazie a voi ho imparato a conoscere e ad apprezzare uno scrittore che prima d'ora non conoscevo, ovvero Francesco Zingoni con la sua passione e il suo amore per la scrittura. Insomma ancora tanti tantissimi complimenti!!! ^__^

    RispondiElimina
  10. Io devo leggere questo libro ** Sono subito corsa a leggere la tua recensione, e non ci sono parole per descrivere il tuo immenso talento nella scrittura! Sono curiosa di leggere questo romanzo, anche Alessia e Monica ne sono rimaste incantate, e devo assolutamente rimediare!
    Anyway, l'iniziativa è piuttosto interessante, è sempre un piacere conoscere autori italiani emergenti!!

    RispondiElimina
  11. Io sono in lacrime fate voi!!

    RispondiElimina
  12. Interessantissimo anche questo tassello. Bellissima la canzone degli AIC.

    RispondiElimina
  13. Non so più come esprimere le sensazioni che mi trasmette Francesco in ogni suo scritto, è sempre così profondo, sensibile ed emozionante...
    Complimenti a tutti per la splendida iniziativa e a Francesco per le sue capacità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *diventa bordeaux*...
      Grazie Michy...
      Ma con una storia come quella di Layne...

      Elimina
  14. i gusti musicale dell'autore me lo fanno amare ancora di più :))

    RispondiElimina
  15. Devo essermi persa la tua recensione Mik...in genere quando ti piace un libro scrivi recensioni ancora + belle del solito e il libro finisce direttamente nella mia wishlist :D
    Per quanto riguarda la playlist sono brani che non conoscevo ma niente male...

    RispondiElimina