giovedì 1 novembre 2012

All the world is a library: This is Halloween. . . 2.0

Ciao, amici! Non potete nemmeno immaginare quando mi sia mancato dirvelo! :)
Dopo la recensione di Devilish di ieri, prima di una lunga fila di romanzi che attendono uno spazio tutto loro nel blog, un nuovo spaventoso appuntamento con la versione in tema Halloween della rubrica All the world is a library. La posto con un giorno di ritardo rispetto al previsto, ma spero mi perdoniate – colgo l'occasione, inoltre, per augurarvi una serena festa di Ognissanti. Ieri, preso prima dal compito di italiano, poi dal compleanno di una mia carissima amica, non sono riuscito a godermi i soliti riti che riservo al 31 Ottobre – un horror, una bella maratona di telefilm e l'immancabile Disney Hocus Pocus (ma quanto lo adoro?! Medito di dedicargli un post a brevissimo!). Oggi, con la casa completamente a mia disposizione, nessuno potrà fermare il mio piano malefico. Sarà un Halloween rimandato di un giorno e, a “festeggiare” insieme a me, ci saranno una marea di bambini mascherati che, ostacolati dal brutto tempo di ieri, non sono potuti uscire per il loro tradizionale dolcetto o scherzetto?. E voi come lo avete passato? Intanto, vi trascino un po' nei miei deliri e contagio anche voi con un Halloween tardivo, per mezzo dei volumi che voglio presentarvi oggi. Prima cosa: ma quando odio questa rubrica?
Seriamente. Ogni volta mi mangerei i gomiti davanti a libri tanto interessanti che, forse, non leggerò mai. Ad aggiungersi a ciò, il fatto che il tradurre periodicamente le trame dall'originale sta arricchendo notevolmente il mio lessico e facendomi scoprire parole che, ripetendosi spesso, stanno entrando nel mio dizionario inglese – italiano. Ce la devo fare. Ce la posso fare! Ecco, quindi, cinque romanzi sanguinosi e bellissimi. Con una media complessiva non inferiore alle quattro stelline di Goodreads, sono violenti, romantici, originali, estremi. Dantesche discese negli inferi, descrizioni dell'aldilà, fantasmi e amori proibiti, ricordi perduti...

Velveteen
di Daniel Marks
Velveteen Monroe è morta. A 16 anni, è stata rapita e uccisa da un folle di nome Bonesaw. Ma non è quello il problema. Il fatto è che lei è bloccata nel purgatorio. E se non è un animalesco inferno, di certo non è il paradiso. E' grigio, fumoso e cadente ogni giorno di più, e tutti hanno un compito da portare a termine. Il che non lascia a Velveteen molto tempo per la cosa che ha sempre in mente. Bonesaw.
Velveteen desidera ardentemente pronunciare la punizione che il suo assassino merita. E lei ha capito come farlo. Lo caccerà fino alla fine dei suoi giorni. Sarà brutale.. e splendido.
Ma sorpassare la soglia che divide vivi e morti porta a conseguenze devastanti. L'ossessione di Velveteen genera crepe nelle fondamenta del purgatorio e mette in pericolo la sua stessa anima. Un rischio che lei accetta di prendersi – tranne per il fatto che il destino le ha dato una ragione in più per restare: un “collega” sexy e decisamente fuori dalla sua portata.Velveteen non può aiutare sé stessa quando si tratta di infrangere le regole.. o di cercare la via della vendetta. E la sua rabbia potrebbe essere tanto feroce da trascinare tutti giù con lei.
 
Sanctum
di Sarah Fine
Il mio piano: entrare nella città. Prendere Nadia. Trovare una via d'uscita. Semplice..”
Una settimana fa, Nadia, la migliore amica della diciassettenne Lela, si è tolta la vita. Oggi, grazie ad un rituale andato per il verso sbagliato, Lela si trova in paradiso, guardando a distanza una vasta città – l'inferno. Nessuno passa mai volontariamente dal Cancello dei Suicidi, un posto soffocato dall'oscurità e infestato da creature depravate. Ma Lela non è nessuno – lei è determinata a salvare l'anima della sua unica amica, anche se significa sacrificare la sua esistenza dopo la morte. Mentre Lela cerca di trovare Nadia, è catturata dai Guardiani, enormi e mostruose creature che pattugliano le strade senza fine della città. Il loro fin-troppo umano leader, Malachi, è uguale a loro per molti motivi, eccetto per uno: lui è mortalmente efficiente. Quando incontra Lela, Maliachi mette a punto un progetto: portarla via dalla città, anche se significa dover lasciarsi Nadia dietro. Malachi conosce, infatti, qualcosa di cui Lela è all'oscuro – quella città buia non è il peggior posto in cui Lela sarebbe potuta capitare, e lui non si fermerà davanti a nulla pur di impedirle quel destino.

Possess
di Gretchen McNeil  
Regola n°1: Non mostrare paura.
Regola n°2: Non mostrare pietà.
Regola n°3: Non impegnarsi
Regola n°4: Non abbassare mai la guardia
Regola n°5: Non mentire.
Bridget Liu, quindici anni, vuole soltanto essere lasciata in pace: da sua madre, dal figlio troppo carino del sergente di Polizia locale, e dalle voci che, improvvisamente ed inspiegabilmente, lei riesce a sentire. Sfortunatamente per Bridget, le voci che la perseguitano sono demoni – e Bridget possiede la rara abilità di bandirli, da qualsiasi luogo essi provengano. Timorosa di confidare alla gente il suo nuovo potere, Bridget si confida con un parroco locale che le chiede aiuto in pericolosi casi di possessione demoniaca. Ma proprio quando comincia a comprendere il suo potere, Bridget riceve un sorprendente messaggio da uno dei demoni. Adesso, deve svelare il piano segreto dei demoni, prima che qualcuno vicino a lei muoia – o peggio, prima che diventi il vessillo umano del re del male.

 
Red Rain
di R.L Stine
Prima di J.K Rowling, di Stephenie Meyer o di Suzenne Collins, c'era R.L Stine. Spaventoso, strisciante e in grado di dare assuefazione, lui ha dato i tratti all'horror di un'intera generazione di giovani lettori – lettori che adesso hanno raggiunto la maggiore età.
La scrittrice Lea Sutter si trova su una minuscola isola della costa meridionale della California, al momento sbagliato e nel posto sbagliato. Un inaspettato uragano semina la distruzione e Lea riesce a stento a salvarsi. Dopo la tempesta, trova due gemelli rimasti orfani e, impulsivamente, decide di adottarli. I ragazzi, Samuel e Daniel, sembrano dolci e pieni di gratitudine; la famiglia di Lea torna a Long Island, ma il marito Mark e i loro figli Ira e Elena non sono poi così entusiasti della cosa. Nemmeno loro, tuttavia, possono capire la vera natura dei gemelli – o predirre che, in un paio di settimane, Mark sarà implicato in due brutali omicidi, con la polizia che lo bracca inesorabilmente. Per tutti quei lettori che sono gresciuti con i suoi racconti, e per tutti i fan di un horror sempre alla ricerca di nuove invenzioni, un must per gli amanti del genere.

Unremembered
di Jessica Brody
Peggio che dimenticare il passato... ricordarlo.
Quando il volo Freedom Airlines 121 cade nel Pacifico, nessuno si aspettava di trovare sopravvissuti. Per questo la notizia della scoperta di una sedicenne ritrovata tra le onde – viva – sta facendo il giro del mondo.
Ancora più strano è il fatto che il suo corpo sia perfettamente sano e che non abbia memoria del volo. Lei non ha memoria della sua vita intera prima dell'incidente. Nessuno sa perchè sia sopravvissuta. Nessuno sa perché non era nella lista dei passeggeri. E nessuno sa spiegare perchè il suo DNA e le sue impronte non si trovino in nessun database.
Spaventata da un mondo che non conosce, messa alla prova da abilità che non capisce, e tormentata da una minaccia che non riesce a ricordare, Seraphina cerca di mettere insieme i pezzi di un passato dimenticato e di scoprire chi è veramente. Ma ad ogni indizio, sempre più domande. E il tempo di darvi risposta sta scadendo. La sua unica speranza è uno strano ragazzo che afferma di conoscerla da prima dell'incidente. Che afferma di essere il suo primo, unico amore. Ma può davvero fidarsi di lui? E sarà capace di proteggerla da coloro che vogliono che lei dimentichi?

9 commenti:

  1. caspita!!! sono uno meglio dell'altro!!!

    RispondiElimina
  2. Concordo con Paolettta!
    Uno meglio dell'altro!
    Ma i primi due sono quelli che mi ispirano di più!
    E poi c'è R.L.Stine:con tutti i Piccoli Brividi che mi sono letta!!!

    RispondiElimina
  3. Ma..sono TUTTI bellissimi!!

    RispondiElimina
  4. Mi ispirano tutti, in particolare "Possess" e quello di R.L.Stine :D
    Sono cresciuto a pane e piccoli brividi, son proprio curioso di vedere come se la cava con i romanzi per adulti!

    RispondiElimina
  5. Io ho guardato Hocus Pocus due anni fa e l'anno scorso su youtube, ma quest'anno non c'è più, e allora niente. Interessanti i libri, anche se per trama e copertina mi interessa di più il primo. :)

    RispondiElimina
  6. Sono tutti moooolto interessanti Velveteen e Possesse più di tutti! Speriamo di riuscire a leggerli in italiano

    RispondiElimina
  7. Wow, tutti interessantissimi! Io però darei la priorità a "Unremembered"!

    RispondiElimina
  8. Mamma mia R.L. Stine! Quanti Piccoli Brividi (e Super Brividi) mi sono letta! :D

    RispondiElimina
  9. Mi ispirano molto il primo e l'ultimo! Ottimo lavoro!

    RispondiElimina